" Si è tifosi della propria squadra perchè si è tifosi della propria vita, di se stessi, di quello che si è stati, di quello che si spera di continuare a essere. E' un segno, un segno che ognuno riceve una volta per sempre, una sorta di investitura che ti accompagna per tutta la vita, un simbolo forte che si radica dentro di te, insieme alla tua innocenza, tra fantasia, sogno e gioco."

domenica 13 agosto 2017

Compleanno con vittoria, avanti in Coppa!


SAMPDORIA - Foggia 3-0
Marcatori: 19' Barreto; 74' Caprari; 80' Kownacki

SAMPDORIA ( 4-3-1-2 ): Puggioni; Sala, Silvestre, Regini, Murru ( 86' Ferrari s.v. ); Barreto, Torreira, Praet; Alvarez ( 55' Ramirez ); Caprari, Quagliarella ( 69' Kownacki ).   All. Giampaolo

Foggia ( 4-3-3 ): Guarna; Gerbo, Martinelli, Empereur, Rubin; Agazzi, Vacca, Deli ( 82' Agnelli ); Fedato ( 58' Chiricò ), Mazzeo, Milinkovic ( 58' Calderini ).   All. Stroppa

Arbitro: Banti di Livorno
Ammoniti: Guarna, Gerbo, Agnelli
Angoli: 2-12
Note: spettatori 10mila circa

sabato 5 agosto 2017

Volti nuovi...

E' finalmente arrivato anche il tempo degli acquisti in casa Samp...
La società blucerchiata ha ufficializzato ieri gli acquisti di Gaston Ramirez e Gian Marco Ferrari, prelevati rispettivamente dal Middlesbrough e dal Sassuolo.
Si tratta di due arrivi importanti, che sulla carta andranno a colmare i vuoti lasciati da Bruno Fernandes e Skriniar...
Ramirez, per il cui acquisto sono stati sborsati 9 milioni di euro più altri due di bonus, è una vecchia conoscenza del calcio italiano vista la sua militanza, con ottimi risultati, nel Bologna nel periodo 2010/12, quindi l'esperienza, decisamente meno fortunata, in Premier League nel Southampton prima e nel Middlesbrough poi dove le prestazioni del talentuoso trequartista uruguaiano, complice anche qualche infortunio di troppo, si sono fatte decisamente meno positive...
Senza ombre invece la stagione di Gian Marco Ferrari, uno dei principali artefici del miracolo Crotone ed entrato negli ultimi mesi nel giro azzurro: la Samp l'ha prelevato dal Sassuolo, sua società d'appartenenza, con la formula del prestito oneroso con diritto di riscatto e controriscatto...
Due innesti che valuto in maniera assolutamente positiva: Ferrari credo rappresenti quanto di meglio offrisse il mercato dei difensori, notoriamente piuttosto avaro di talenti...
Sono fiducioso anche su Ramirez: stiamo parlando di un classe '90, non voglio pensare che un giocatore nel pieno della maturità psicofisica abbia già imboccato la parabola discendente come la negativa parentesi inglese potrebbe far pensare, se tornerà ai livelli di Bologna ci sarà da divertirsi...
Con Ferrari e Ramirez l'organico a disposizione di Giampaolo ora pare grosso modo al completo, in attesa di capire come evolverà il caso Schick: se il ceco rimarrà allora potrebbe esserci solo qualche movimento minore, in caso contrario si andrà alla ricerca di una punta...

martedì 1 agosto 2017

Torreira rinnova e gli abbonamenti vanno...


Arrivano finalmente un paio di buone notizie a ridare ossigeno a un ambiente blucerchiato che, se definire depresso è certamente eccessivo resta quantomeno perplesso e preoccupato nel constatare le difficoltà che la società sta incontrando nel centrare quegli acquisti che vadano quantomeno a rimpiazzare gli illustri partenti...
Lucas Torreira ha rinnovato il contratto che scadeva nel 2020 prolungandolo fino al 2022, una mossa che toglie definitivamente il piccolo centrocampista uruguaiano da possibili trattative di mercato, quasi paradossale che così a rimanere sarà in pratica l'unico giocatore che, tramite il suo procuratore, aveva manifestato chiaramente la voglia di cambiare aria...
Una mossa che si spera possa calmare mister Giampaolo, apparso piuttosto seccato durante il ritiro ( terminato sabato ) di Ponte di Legno, specie per il mancato arrivo del sostituto di Skriniar e probabilmente, più in generale, per lo smantellamento dell'organico che il tecnico di Bellinzona quasi certamente non si aspettava in queste proporzioni...
L'altra buona notizia arriva dal fronte degli abbonamenti: sono state ben 14mila le tessere rinnovate in prelazione e quel centinaio di posti disponibili di Gradinata Sud è stato polverizzato ieri in una ventina di minuti!
Inutile negarlo, il malcontento che si percepisce in special modo sui social aveva fatto temere un crollo e invece il pubblico blucerchiato ancora una volta ha dimostrato che a prescindere da critiche e mugugni l'abbonamento è un atto d'amore che si sottoscrive nonostante tutto e tutti, a differenza dei tifosi di tante altre squadre che solo di fronte a campagne acquisti faraoniche riscoprono "improvvisamente" la loro passione...

mercoledì 19 luglio 2017

Colpo di scena: niente Juve per Schick!


Niente Juventus per Patrik Schick!
La decisione, già nell'aria da qualche giorno, è stata ufficializzata ieri dalla Vecchia Signora e dalla SAMPDORIA che torna così "proprietaria" del giocatore, anche se ad oggi appare difficile immaginare che il giovane talento ceco possa reindossare la casacca blucerchiata...
Riavvolgiamo il nastro della vicenda: giovedì 22 giugno, nel bel mezzo degli Europei Under 21 che si stanno svolgendo in Polonia Schick torna in Italia e sostiene le visite mediche al J Medical di Torino...
Telecamere per riprendere l'evento, foto con maglietta griffata Juve che finiscono subito sui social e quant'altro, tutto sembra apparecchiato e si attende solo l'annuncio finale per siglare l'accordo che le due società hanno comunque già trovato, ossia 30,5 milioni da pagare in tre rate...
Ma passano le settimane e tutto tace fino a qualche giorno fa quando si viene a sapere che durante le visite mediche sarebbero emerse delle anomalie per cui la Juventus intende rinegoziare il precedente accordo, chiedendo inizialmente un prestito, formula per nulla gradita alla SAMPDORIA che chiede un supplemento di accertamenti clinici perchè, a suo dire, il giocatore è sanissimo!
Il tutto fino a ieri come detto, quando le società su rispettivi siti comunicano il definitivo stop al trasferimento senza però entrare nei dettagli, per presunti motivi di privacy...
E questa mancanza di notizie precise sta alimentando le voci più disparate e le ipotesi più fantasiose...
Innanzitutto: che cos'ha il ragazzo?
Personalmente non ci ho capito nulla!
Perchè ieri sera un'emittente genovese parlava di pericardite, un problema risolvibile in circa 40 giorni, mentre su Sportitalia dichiaravano al contrario che Schick sta benissimo!
Di fronte a tale confusione è difficile farsi un'idea precisa, c'è chi maligna di una manovra orchestrata ad arte dalla Juventus per ottenere uno sconto sulla cifra inizialmente pattuita: ora, per quanto io non abbia in simpatia i bianconeri pensare che Marotta & C. abbiano inscenato questa pantomima mi sembra inverosimile, far circolare false notizie sullo stato di salute di un atleta credo che potrebbe avere conseguenze anche penali...piuttosto, l'unica cosa veramente inspiegabile ad oggi è perchè i medici juventini, una volta riscontrato questo problema non abbiano avvertito i colleghi polacchi e stoppato immediatamente l'attività del calciatore che, dopo le visite, disputò ancora una partita con la sua nazionale...
Insomma, un bel guazzabuglio dal quale non è facile venirne fuori...
In primis l'auspicio è che Schick non abbia nulla di grave è che possa riprendere al più presto a giocare, poi con quale maglia si vedrà, di certo non ci voleva questa brutta vicenda a complicare ulteriormente il nostro mercato che appare già abbastanza impantanato di suo...

giovedì 13 luglio 2017

Tra il nuovo bomber e il giallo Schick...


Tra cessioni eccellenti, acquisti praticamente annunciati e poi sfumati all'ultimo istante ( Ilicic...), trattative non si sa fino a che punto portate avanti da un "ramo" societario e poi bloccate dall'altro con in primis l'allenatore ( anche se in questo caso si va per supposizioni, di concreto sul presunto tentativo di acquistare Sneijder si è saputo poco o nulla...), questa prima fase di mercato per i sostenitori blucerchiati somiglia a una sorta di Via Crucis...
E per non farsi mancare nulla nelle ultime 48 ore è esploso anche un caso legato a Patrik Schick, il talento ceco ormai promesso sposo della Signora, un affare praticamente fatto da settimane ma che invece si è bloccato per ( il condizionale mai come stavolta è d'obbligo ) presunti problemi legati alle condizioni fisiche dell'attaccante emersi durante le visite mediche effettuate una ventina di giorni fa...
Una vicenda che rischia di trasformarsi in un autentico giallo, c'è il sospetto che questa sia una manovra della scaltra dirigenza juventina per ottenere uno sconto sulla cifra pattuita per l'acquisto ( 30,5 milioni pagabili in tre anni ), ma la SAMPDORIA giustamente non ci sente e dichiara che è tutto a posto: ci sarà perciò un supplemento di visite mediche e quindi verrà presa una decisione definitiva.
Appare inverosimile la richiesta dei bianconeri di tenere Schick parcheggiato alla Samp in prestito, sarebbe una forma di servilismo ai potenti di turno difficilmente accettabile, oltretutto si avrebbe probabilmente in organico un giocatore col muso lungo e quindi pressochè inutile alla causa...
E mentre la squadra ha cominciato la preparazione nel ritiro di Ponte di Legno la dirigenza è al lavoro per regalare a Giampaolo i rinforzi necessari e, com'è ormai consuetudine da un paio di stagioni ha pescato dall' Est Europa: dal Lech Poznan ecco quindi approdare Dawid Kownacki, attaccante classe '97 che avrà il non facile compito di non far rimpiangere gli attaccanti appena ceduti...
Ovviamente quando si tratta di prospetti così giovani provenienti da campionati minori la cautela sulle reali potenzialità è doverosa, lo scouting doriano negli ultimi tempi ha sbagliato poco o nulla per cui si spera che anche stavolta abbiano fatto centro...

giovedì 6 luglio 2017

GRAZIE ANGELO!


Tutto ha un inizio, e tutto ha una fine...
E la storia di Angelo Palombo calciatore si è ufficialmente conclusa ieri, con l'annuncio del ritiro dall'attività agonistica del centrocampista di Ferentino che entrerà immediatamente a far parte dello staff di Marco Giampaolo...
Un addio che sta passando, almeno in queste ore iniziali, un pò sotto silenzio, personalmente credo invece che il quarto giocatore con più presenze nella storia dell' U.C. SAMPDORIA meriti applausi, riconoscenza e affetto...
ANGELO PALOMBO e la SAMP: un matrimonio iniziato quasi per caso nell'ormai lontanissimo 2002 ( fu prelevato a costo zero da Beppe Marotta dall'allora fallita Fiorentina ), e terminato 15 anni dopo, salvo una brevissima parentesi nel 2012 con la maglia dell'Inter...
Ne ha viste di tutte i colori il buon Angelino: la promozione da protagonista nella stessa stagione del suo approdo, la Champions fallita di un misero punto nel 2005, la finale di Coppa Italia persa ai rigori contro la Lazio nel 2009, lo storico quarto posto l'anno dopo seguito dall'atroce beffa nel preliminare di Champions League con il Werder Brema e la sciagurata, allucinante retrocessione del 2011, episodio che ha segnato inevitabilmente un legame affettivo che sembrava indissolubile...
Perchè da allora una parte della tifoseria ha quasi rinnegato il SUO CAPITANO, accusandolo più o meno velatamente di essere stato uno dei principali responsabili di quella clamorosa disfatta, un comportamento illogico e assurdo visto che le cause della discesa in B partirono da folli scelte societarie, su tutte le cessioni, anche se per motivi diversi, di Cassano prima e Pazzini poi...
Nonostante le molte offerte pervenutegli ( stiamo parlando di un calciatore rimasto per quasi 5 anni stabilmente nel giro azzurro ) Angelo volle rimanere a Genova per contribuire all'immediato ritorno in serie A, cosa non gradita dalla dirigenza che dapprima lo spedì a Milano e poi, una volta rientrato dal prestito all'Inter, lo mise addirittura fuori rosa!
E se devo ricordare una cosa che possa descrivere l'ANGELO PALOMBO UOMO penso proprio a questo: dopo sei mesi da separato in casa il nuovo allenatore Delio Rossi di fatto lo reintegra e gli assegna una maglia da titolare nella trasferta di Torino contro la Juve e il 17, da difensore centrale, sfodera una prestazione a dir poco eccezionale contribuendo in maniera decisiva all'epica vittoria.
Non sono mai stato un suo estimatore da un punto di vista tecnico, a volte l'ho quasi "odiato" perchè partivano sempre altri giocatori che reputavo più bravi e mai lui...ma ora voglio celebrare il lato umano di un ragazzo che ha sempre dato tutto in campo, ha sudato la maglia e ha anteposto la SAMPDORIA ai suoi interessi personali, dal primo giorno all'ultimo!
E peccato che in non pochi non lo sappiano o non l'abbiano voluto capire!
GRAZIE DI TUTTO ANGELO E...IN BOCCA AL LUPO MISTER!!!

domenica 2 luglio 2017

Boutique SAMPDORIA...


Anche se in realtà le grandi manovre sono cominciate da diverse settimane comincia ufficialmente oggi il calcio mercato: già ora si è perso il conto dei giocatori, in entrata e in uscita, associati alla propria squadra del cuore e chissà quante notizie, la maggior parte delle vere e proprie incredibili bufale leggeremo e sentiremo fino al 31 agosto, giorno liberatorio nel quale le compravendite termineranno e il circo mediatico che vi ruota attorno chiuderà, per poi riaprire i battenti a gennaio...
La SAMPDORIA non è stata di certo a guardare anzi, la società blucerchiata è stata una delle più attive anche se, ahimè, più per le cessioni eccellenti che per gli acquisti...
Schick, Bruno Fernandes, Skriniar e con ogni probabilità anche Luis Muriel lasceranno il sodalizio doriano, sperando che non vengano seguiti a ruota dall'ultimo pezzo pregiato ad oggi rimasto, quel Lucas Torreira i cui ben noti mal di pancia non fanno però presagire nulla di buono...
Una vera e propria rivoluzione insomma, uno smantellamento della brillante squadra che ha ottenuto un buon decimo posto inimmaginabile fino a poche settimane fa e che sta creando non poco turbamento nell'ambiente blucerchiato...
Un paio di cessioni erano logicamente da mettere in conto e prevedibili: passi per Schick ( legato da una clausola di 25 milioni siglata l'anno scorso, cifra che sicuramente dodici mesi fa appariva probabilmente folle ma che oggi, alla luce delle qualità messe in mostra dal boemo sembra una mancia...), passi per Bruno Fernandes e anche per Muriel ( o lo vendi adesso o mai più, meglio dell'ultima stagione credo non possa fare...) ma cedere una delle più belle rivelazioni come Skriniar fa decisamente arrabbiare...
Sul piano economico, delle ormai famose plusvalenze nulla da obiettare, Ferrero e Romei stanno rendendo la SAMPDORIA una boutique di extra lusso: Schick fu pagato poco più di 4 milioni ed è stato rivenduto alla Juventus per 30,5 ( pagabili in tre anni...), Skriniar addirittura la miseria di 1 milione e l'Inter per ottenerlo ha pagato 20 milioni cash più il cartellino di Caprari, per cui il calcolo del guadagno netto si fa presto a farlo...
Peccato però che le plusvalenze non vadano in campo, oltre alla doverosa e sacrosanta ricerca di un equilibrio economico una società calcistica dovrebbe in primis pensare ad ottenere risultati sportivi, cosa pressochè impossibile se ogni anno si attua una rivoluzione...
L'anno scorso il repulisti fu doveroso e necessario ed ha funzionato, stavolta però si doveva ripartire dalle fondamenta costruite con sapienza da mister Giampaolo per provare ad alzare l'asticella delle ambizioni ed invece nulla, il tecnico di Bellinzona dovrà ricominciare da zero o quasi, cosa che c'è da scommettere non gli sarà particolarmente gradita visto che il suo calcio didascalico ha bisogno di tempo e rodaggio...
Ovviamente ad oggi nessun giudizio può essere tratto, bisognerà vedere il valore dei sostituti, magari saranno anche più forti di quelli che sono partiti ma, ribadisco, questa nuova rivoluzione non mi piace per nulla!
La scorsa stagione il giochino ha funzionato ma attenzione, a forza di scherzare col fuoco ci si può anche bruciare...